Fiumicino, primo aeroporto intercontinentale con asfalto al GRAFENE

Parte dall’aeroporto di Fiumicino la sperimentazione della prima stesa al mondo, in un aeroporto intercontinentale, dell’asfalto contenente Gipave.

Il Gipave è un additivo polimerico contenente grafene e una plastica appositamente selezionata.

L’obiettivo del test è confermare, anche in situazioni di grande stress, un aumento delle prestazioni della pavimentazione.

Ad oggi, infatti, i risultati delle sperimentazioni condotte, hanno dimostrato che questo prodotto, consente di migliorare le performance dell’asfalto, grazie all’aumento della resistenza alla fatica e della sopportazione delle escursioni termiche, ottenendo così pavimentazioni che durano più del doppio.

Il prodotto Gipave è stato sviluppato da Iterchimica con la collaborazione di Directa Plus, di G.Eco (Gruppo A2A) e dell’Università degli Studi di Milano Bicocca.

Il test sarà particolarmente significativo in quanto la zona oggetto dei lavori è interessata da un elevato traffico di aeromobili di classe E ed F (Boeing 777, Airbus A380) e permetterà quindi di testare il materiale in condizioni di esercizio molto critiche.

“La massima attenzione alla sicurezza è da sempre un driver per il business Adr e guida le modalità di progettazione, realizzazione e gestione delle infrastrutture aeroportuali” – ha dichiarato Ugo de Carolis, amministratore delegato di Adr. “L’utilizzo in via preferenziale di materiali all’avanguardia come il prodotto Gipave consentirà di migliorare ulteriormente le prestazioni della pavimentazione della pista dell’aeroporto di Fiumicino sia in termini di resistenza sia in termini di sostenibilità ambientale grazie all’utilizzo di materiale plastico riciclato”.

Condividi!