Cerveteri, insegnate ai domiciliari, perseguitava la moglie dopo la fine del loro matrimonio

Arresti domiciliari per un 55enne di Cerveteri, insegnate di professione che da anni risiede nella città etrusca.

L’arresto è stato disposto dal gip del tribunale di Civitavecchia su richiesta del Pm nell’ambito di un procedimento penale per stalking nei confronti della ex e di altri soggetti, vicini alla moglie (parenti e amici).

Il 55enne è stato così sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

Il 55enne che, a quanto pare, sarebbe insegnante in due istituti superiori del territorio (uno a Cerveteri e uno a Ladispoli) non avrebbe accettato la decisione presa dalla moglie e avrebbe iniziato a perseguitarla, con telefonate, lettere anche diffamatorie nei suoi confronti.

Vittime della sua attività di stalking sarebbero stati anche alcuni soggetti vicini alla donna. Atti persecutori che sembrerebbero proseguiti anche dopo la sentenza emessa dal tribunale, tanto che proprio nei giorni scorsi, i carabinieri della stazione di Campo di Mare hanno provveduto ad arrestarlo.

Condividi!